Presso ANCI Lombardia è stato costituito un Centro di competenza sull’anti-riciclaggio finanziario, unico in Italia, a cui partecipano 6 Comuni Capoluogo di provincia (Milano, Brescia, Bergamo, Mantova, Cremona e Monza), che consente l’estensione del modello Milano ad altri Comuni con la segnalazione di operazioni sospette direttamente alla UIF, come previsto dalla Legge. ANCI Lombardia, insieme al Comune di Milano, ha collaborato all’individuazione degli indicatori di anomalie che sono stati adottati a livello nazionale, prima dal Ministero dell’Interno, poi dalla UIF – Banca d’Italia. ANCI Lombardia sta sostenendo i Comuni lombardi impegnati nella mappatura dei beni sequestrati alla criminalità e nella ricognizione del loro utilizzo, avviata dalla Prefettura.

Per presentare in modo concreto le esperienze e i risultati ottenuti dai Comuni coinvolti nel progetto, ANCI Lombardia, il 10 dicembre, ha promosso il seminario “Contrasto al riciclaggio: l’esperienza dei Comuni”. Significative le testimonianze dei Comuni di Brescia, Cremona e Mantova che hanno già concluso il percorso ricevendo un supporto operativo nell’identificazione, analisi e invio alla UIF – Banca d’Italia delle operazioni sospette di riciclaggio.