Dal 2014, sono più di 10.000 i giovani complessivamente inseriti nei 550 Comuni lombardi accreditati – pari al 49% dei Comuni associati e al 73% della popolazione lombarda – tra DoteComune, Leva civica e Servizio Civile.

Grazie a questi strumenti, i giovani svolgono percorsi qualificanti che accrescono le loro competenze e facilitano l’inserimento nel mondo del lavoro partecipando alla vita della comunità: il 38% dei giovani ottiene un lavoro entro un anno (dato relativo a DoteComune). Educazione, cultura, welfare, protezione civile e ambiente, ma anche iniziative di cittadinanza attiva i settori di maggiore coinvolgimento. I Comuni, fortemente penalizzati dal blocco del turnover, possono disporre di risorse aggiuntive fondamentali per assicurare i servizi ai cittadini.

ANCI Lombardia ha svolto un ruolo decisivo nell’attivazione in Lombardia di questi strumenti e assicura la conferma dei finanziamenti regionali. Inoltre, insieme ad AnciLab, supporta i Comuni associati nelle fasi di accreditamento, presentazione e gestione dei progetti, eroga la formazione ai giovani e ne certifica le competenze. Non solo. In questi anni ANCI Lombardia si è fatta carico anche delle spese amministrative per l’elaborazione dei cedolini ed ha attivato un fido di oltre 1 milione di euro per permettere ai Comuni di anticipare il pagamento delle indennità in attesa della verifica di correttezza dei processi amministrativi e del rimborso da parte di Regione e Stato, sostenendo anche i relativi oneri finanziari. 

Nel 2019, presso gli Stati Generali delle politiche giovanili promossi dalla Città Metropolitana di Reggio Calabria, è stato presentato il progetto europeo DoteComune Network, che vuole diffondere buone pratiche e innovazioni organizzative partendo dall’esperienza di DoteComune per l’inserimento socio lavorativo per persone disoccupate, inoccupate e studenti, presso le sedi comunali. Dalla sinergia tra i diversi attori intervenuti all’iniziativa scaturirà un libro bianco di idee che sarà portato all’attenzione dei deputati europei e del governo regionale.

Per quanto riguarda il Servizio Civile, ANCI Lombardia è una delle realtà più rilevanti a livello nazionale, il primo Ente a livello regionale per capacità di impiego.  

Nell’ultimo anno, con l’obiettivo di favorire massima partecipazione degli interessati ed agevolare il processo di presentazione delle candidature al bando del Servizio Civile, si è deciso di optare per una procedura esclusivamente online: la domanda può ora essere presentata tramite PC, smartphone o tablet, accedendo alla piattaforma DOL tramite SPID. Per questo bando, Anci Lombardia ricerca 1.349 volontari da impiegare in 96 progetti da svolgere in 399 Enti locali, così suddivisi:

  • 1290 volontari in 87 progetti negli Enti della Lombardia,
  • 49 volontari in 7 progetti negli Enti dell’Abruzzo,
  • 10 volontari in 2 progetti in ANCI Umbria.

In questo video i volontari in servizio civile raccontato la loro esperienza

 

In questo invece sono i protagonisti di Dote Comune che hanno raccontato lavoro esperienza