All’interno del “Fondo asilo migrazione e integrazione 2014-2020” (FAMI)” – strumento finanziario istituito con Regolamento UE n. 516/2014 con l’obiettivo di promuovere una gestione integrata dei flussi migratori sostenendo tutti gli aspetti del fenomeno, asilo, integrazione e rimpatrio – ANCI Lombardia è partner del Piano d’Intervento Regionale Lab’Impact, che prevede la creazione di una rete di partenariato  – che coinvolge 35 soggetti con una copertura territoriale di 844 Comuni (il 56 % del territorio lombardo) e un partner per ogni provincia – per l’avvio di percorsi di accompagnamento e progettualità.

Nello specifico gli obiettivi di Lab’Impact sono:

  • Facilitare l’accesso e l’utilizzo da parte dei cittadini stranieri extra UE della rete di sportelli informativi dedicati e contribuire a intercettare più facilmente le persone attraverso la messa in rete con gli altri sportelli esistenti (es. sportello badanti, informagiovani ecc.).
  • Qualificare il sistema di offerta sociale, garantendo competenza nella valutazione dei bisogni e risposte efficaci e adeguate. 
  • Aumentare la capacità di ascolto, lettura e codifica della domanda dei servizi sociali nei confronti dei cittadini stranieri extra UE, tramite un servizio di mediazione linguistico culturale qualificato. 
  • Sostenere il sistema scolastico nell’accoglienza e inclusione dei minori/adolescenti e favorire l’integrazione attraverso la mediazione linguistico-culturale e facilitazione linguistica qualificata.
  • Facilitare la comunicazione tra insegnanti, alunni stranieri e famiglie attraverso percorsi di mediazione linguistico-culturali.
  • Sviluppare un maggior senso di legame comunitario dei cittadini di origine straniera che vivono nei territori.
  • Sviluppare opportunità d’incontro, di socializzazione e di aggregazione delle persone nei luoghi di vita: famiglia, condominio, quartiere, paese, parrocchia, luogo di lavoro, scuole.
  • Rafforzare le reti collaborative presenti, pubbliche e private, sia tra gli enti pubblici istituzionali che con le organizzazioni del privato sociale e le reti informali delle comunità.

Il progetto interesserà oltre 100 mila persone tra cittadini italiani e stranieri, operatori, associazioni, enti, aziende, ecc e prevede un budget di 5,2 milioni di euro.

Sempre in relazione al Fondo asilo migrazione e integrazione 2014-2020” (FAMI)”, sono in corso di sviluppo due ulteriori progetti:

  • Piano Regionale “Conoscere per integrarsi”, per azioni di formazione civico linguistica rivolte a cittadini stranieri, all’interno del quale ANCI Lombardia organizzerà e gestirà  servizi specifici, complementari alle azioni formative e attività rivolte a specifici target di destinatari
  • Progetto “Gestione delle migrazioni: formazione delle PA locali”, presentato dall’università La Sapienza di Roma con ANCI Lombardia tra i partner, per rafforzare – tramite azioni mirate di capacity building – le competenze di chi all’interno dei servizi pubblici lavora a contatto con cittadini stranieri.