A ottobre 2017, in occasione degli Stati Generali per lo Sviluppo convocati dalla Regione per discutere il Documento di Economia e Finanza Regionale (DEFR), ANCI Lombardia presenta le proprie osservazioni al documento. 

Alla discussione del Consiglio Regionale sulla Legge di bilancio regionale, ANCI Lombardia avanza proprie osservazioni ed emendamenti puntuali e mirati per rispondere alle esigenze dei Comuni: l’aumento a 70 milioni di euro del fondo regionale per le politiche sociali invece dei 54 previsti, lo stanziamento dei finanziamenti necessari a proseguire Dote Comune, l’innalzamento dei fondi per l’inclusione scolastica e l’assistenza degli studenti disabili.
Nella Legge di bilancio regionale, ANCI Lombardia ottiene l’istituzione di un fondo di 10 milioni di euro per gli investimenti dei Comuni.

Nei primissimi giorni del 2018, ANCI Lombardia prende contatto con Regione Lombardia per attivare le procedure per il Patto regionale verticale.

A marzo Regione Lombardia accoglie la richiesta di ANCI Lombardia ed avvia le procedure per l’attivazione del Patto regionale verticale ed orizzontale, definendo le priorità che premiano i piccoli Comuni. La scadenza per presentare le domande è fissata al 29 marzo e vengono presentate domande per un totale di 102 milioni di euro.

Ad aprile 2018 ANCI Lombardia incontra Regione Lombardia per chiedere che vengano coperte le richieste dei Comuni.

Regione Lombardia mette a disposizione 33 milioni di euro, con l’impegno che si attivi una seconda finestra per la possibile cessione di ulteriori spazi finanziari.