Il nuovo Codice dei contratti (D.Lgs. 50/2016) prevede che la quantificazione definitiva del limite di spesa per la realizzazione dei lavori pubblici avvenga tramite l’utilizzo, ove esistenti, dei prezzari predisposti dalle Regioni di concerto con le articolazioni territoriali del Ministero delle Infrastrutture. In particolare il D.Lgs. 56/2017 (c.d. “Correttivo”) ha ulteriormente disciplinato l’attuazione di tale disposizione, precisando che per i contratti relativi a lavori, il costo dei prodotti, delle attrezzature e delle lavorazioni è determinato sulla base dei prezzari regionali aggiornati annualmente. 

Nel 2018 ANCI Lombardia partecipa ai lavori coordinati da Regione Lombardia, con proposte strutturate e condivise con un gruppo selezionato di Comuni.

A fine 2018 la Giunta regionale approva il prezzario delle opere pubbliche. Su questo tema ANCI Lombardia ha lavorato per sensibilizzare i territori predisponendo specifiche circolari tecniche, oltre ad essere membro del tavolo tecnico per l’aggiornamento e il monitoraggio del prezzario.