Vista la mancanza cronica di risorse i Comuni hanno colto l’opportunità di approvare regolamenti comunali che prevedano per molti gestori di reti pubbliche il pagamento di un canone. ANCI Lombardia nel 2015 contribuisce a sostenere i Comuni nei contenziosi che i gestori hanno attivato, offrendo loro pareri e informando sulle diverse sentenze dei tribunali competenti. Si tratta, infatti, di una materia controversa che spesso le leggi di settore non chiariscono puntualmente, lasciando aperta la porta a contenziosi di lunga e incerta conclusione.

In merito alle concessioni di impianti per le comunicazioni telefoniche, nel 2016 ANCI Lombardia con ANCI nazionale contribuisce in modo sostanziale alla stesura di un accordo quadro con i maggiori gestori della telefonia mobile. Fatte salve le condizioni dei contratti in essere che ANCI Lombardia ha invitato a mantenere fino alla loro regolare scadenza richiedendo quanto pattuito, i Comuni possono aderire all’accordo sottoscritto per fruire di canoni concordati.