L’estate 2017 sarà ricordata per un’iniziativa straordinaria dei Ministeri dell’Istruzione e della Salute. Nel mese di agosto vengono pubblicate due circolari ministeriali, che prevedono l’impegno di famiglie, scuole e Comuni per verificare la regolarità vaccinale dei minori. Particolarmente interessati i Comuni per gli asili nido (fascia d’età 0-3 anni) e per le Scuole dell’infanzia comunali (3-6 anni). Entro il 10 settembre le famiglie dei piccoli fino a 6 anni devono autocertificare di aver effettuato le vaccinazioni o di impegnarsi a farlo a breve. Entro il 31 ottobre devono provvedere anche le famiglie dei ragazzi delle Scuole Primarie e Secondarie. ANCI Lombardia opera in stretto raccordo con la Regione ed il sistema scolastico regionale, per garantire informazioni e aggiornamenti sul tema. 

L’avvio dell’anno scolastico è caratterizzato dal dibattito sulle vaccinazioni. Tra le associazioni dei genitori, infatti, si distinguono i No vax, che rifiutano a priori di far vaccinare i figli.  Il Dipartimento Istruzione di ANCI Lombardia mantiene contatti con ANCI nazionale e con la Regione, al fine di garantire il flusso dei dati tra Scuole e Aziende di Tutela della Salute, prese d’assalto dalle famiglie per le prenotazioni delle vaccinazioni, che devono essere effettuate entro il 10 marzo 2018, pena l’esclusione dalla Scuola dell’infanzia o dall’Asilo nido. Per quanto riguarda le Scuole Primarie e Secondarie, trattandosi di scuola dell’obbligo, non si può prevedere l’esclusione dalla scuola. I Ministeri competenti prevedono solo sanzioni amministrative.

Anche nel 2018 ANCI Lombardia aggiorna puntualmente i Comuni in merito agli adempimenti previsti dal Ministero dell’Istruzione e da quello della Salute e chiede che la Regione avvii l’anagrafe vaccinale anche in Lombardia.